Il pan di Sorc di Gemona dalle tre farine: mais, frumento, segale

Il pan di sorc è il prodotto di tre farine, ricavate dal mais, dal frumento e dalla segale. Il pan di sorc viene prodotto nella versione salata ed in quella dolce. In alcune località del nord Italia Buja e Artegna (Udine) questo tipo di pane diventava dolce e speziato con l’aggiunta di fichi secchi e semi di finocchio selvatico ma anche uvetta, cannella e noci. Viene prodotto in Friuli Venezia Giulia in parricolare nell’area di…

Il pane pistoccu il pane dei pastori: un prodotto a lunga conservazione

Il pistoccu è un tipico pane dell’Ogliastra, regione storico-geografica della Sardegna orientale. È sottile e secco e si può gustare anche bagnato in acqua. Il Pane Pistoccu è uno dei pani più antiche dell’arte della panificazione sarda. In passato, per le sue caratteristiche, che ne consentono una lunga conservazione, era consumato dai pastori che portavano il prorpio gregge al pascolo stando lontano anche giorni dalla propria abitazione. Gli ingredienti di questo pane sono la farina…

Il Brezel il pane dei monaci – da gustare

Il Brezel è un tipo di pane molto popolare tra le popolazioni di lingua tedesca, e quindi diffuso soprattutto in Germania, Austria, Svizzera e Alto Adige. A seconda delle regioni, viene detto anche Laugenbrezel, Pretzel, Pretzl, Bretzel, Breze o Brezn. Gli ingredienti del Brezel sono farina di grano tenero, malto, lievito di birra e acqua,  bicarbonato di sodio.Sulla glassatura creata dalla soluzione alcalina prima della cottura viene spolverato del sale grosso oppure dei semi di…

Il pane di Monreale al sesamo

Il Pane di Monreale, in siciliano u pani ri murriali, è un prodotto tipico della zona comunale di Monreale, in provincia di Palermo. Per le sue caratteristiche il pane di Monreale è stato inserito nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani, del 1999. Si sposa bene con tonno rosso e pomodoro. Il pane può essere realizzato nella forma delle pagnotte oppure in filoncini dalla morbida mollica gialla. Il pane viene ancora realizzato secondo i metodi…

Il pane della tradizione di Favara

Nel campo della gastronomia favarese  molto conosciuto ed apprezzato il “chichireddu”.  Un tipo di pane dalla forma a ferro di cavallo; a base di semola di gran duro. E’prodotto in pezzature da 500 grammi, ha una lunghezza di circa 30 cm ed un’altezza di 7–8 cm. Una volta cotto, è in grado di mantenersi croccante e buono da mangiare più a lungo del pane tradizionale.

Il pane nero di Castelvetrano

Il pane nero di Castelvetrano (pani nìuru in siciliano) è un pane di antica tradizione prodotto a Castelvetrano, in provincia di Trapani. Il Pane nero è entrato a far parte dei Presìdi Slow Food, data la rarità di questo delizioso tipo di pane noto soprattutto nella parte occidentale della Sicilia. Viene realizzato mischiando due semole: quella di grano biondo siciliano e quella ricavata da una varietà di grano duro locale raro, la tumminìa, entrambe integrali…

La pizza “matta” di Busso

La manifestazione gastronomica all’insegna della “pizza scema”si svolge a Busso piccolo paese della provincia di Campobasso, si tratta di una semplice focaccia condita con olio e rosmarino consumata tradizionalmente intorno al fuoco. La pizza scima, di antiche origine ebraiche, si presenta come una bassa focaccia bianco-dorata, con rilievi romboidali in superficie e la sua ricetta base, che ha molte varianti, contempla solo farina, acqua, sale e olio extravergine d’oliva che rende la pizza fragrante e…

Il pane dei colli euganei

Schizzotto del contadino, pane condito tipico dei Colli Euganei e della bassa padovana. Anticamente veniva cotto sul camino sotto il testo, un coperchio di latta o di rame che veniva coperto di braci. La caratteristica principale del schizzotto è di non avere lievito nell’impasto, caratterizzando così il pane con la tipica forma schiacciata ed appiattita, dovuta alla mancata lievitazione. Oggi si e’ soliti prepararlo con il lievito. È un pane condito, nel suo impasto, oltre…

Un antico pane

La pagnotta, con la classica forma a cornetto, anticamente preparata nei Sassi e portata a cuocere al forno pubblico, racchiude in sé tutte le caratteristiche del territorio lucano. Per le sue qualità è diventato prodotto IGP. Il pane di Matera è il pane ottenuto mediante un antico sistema di lavorazioneutilizzato dai panificatori dell’area di Matera che prevede l’utilizzo esclusivo di semola di grano duro. Storia Il pane di Matera, ha una lunghissima tradizione risalente al…

Sciapo ma buono: il pane di Terni e non solo

Pane Toscano DOP è una tipologia di pane tipica della regione Toscana, riconosciuta con il marchio di denominazione di origine protetta. Ciò che lo contraddistingue maggiormente è il fatto di essere completamente privo di sale e con un sapore della mollica leggermente acidulo. La produzione di pane insipido, detto anche pane sciocco o sciapo, è peraltro diffusa anche in altre zone d’Italia, tra cui l’Umbria, la Tuscia Viterbese e le Marche. La tradizione vuole che…