Gustandum le ricette antiche dei borghi italiani

Lo Zelten il dolce di Natale e degli sportivi

Lo zelten è un dolce a base di frutta secca (pinoli, noci, mandorle) e canditi tipico della regione del Trentino-Alto Adige. La ricetta era conosciuta anche nel 1700, quando già veniva citata in trattati di cucina, ma è compresa inoltre in un manoscritto disponibile presso la biblioteca comunale di Rovereto, ...
Leggi

Pasticcio di maccheroni e piccione: una ricetta antica della famiglia dei Gonzaga

Il pasticcio di maccheroni e piccione è un piatto tipico della famiglia dei Gonzaga. Si tratta di una ricetta antichissima che è giunta sino ai nostri giorni tramandata da generazione in generazione. Ad Agazzano, un piccolo paese del piacentino, è possibile gustare il pasticcio. Preparazione Ripassare in padella i pezzi ...
Leggi

La coratella sarda di agnello un piatto tipico del Campidano di Sardegna

La  coratella alla sarda è un piatto tipico anche  di molti borghi italiani. In Sardegna viene cucinata alla campidanese, area territoriale al sud della Sardegna detta anche Campidano. Si tratta in questo caso della coratella di Agnello. Si cucina con il vino bianco oppure con la vernaccia o il vermentino ...
Leggi

La casadina tortino al pecorino una specialità esclusiva di Dorgali

“Sa Casadina” è un piatto tipico della cucina dorgalese composto da pasta di semola di grano duro, acqua e sale, formaggio fresco e menta. Viene cotta nel forno a legna ed inizialmente proposta nel periodo pasquale, attualmente “sa casadina” è servita tutto l’anno come antipasto o secondo piatto. Preparazione Due ...
Leggi

I fagioli con la coda alla vaccinara e i maltagliati

I fagioli con la coda alla vaccinara sono un piatto tipico dell'Italia centrale. Con essa si è soliti preparare anche le minestre. La coda alla vaccinara è un piatto tipico della cucina romana, costituito dalla coda del bovino (di solito bue) stufata, condita con verdure varie. Nata nel cuore di ...
Leggi

Lumache tappadas o monzittas: specialità della tradizione sarda

Si tratta di una specialità del Medio Campidano. La preparazione è semplice. Spurgare le lumache e bollirle in abbondante acqua salata. Scolare e cuocere con un po’ d’olio in una padella. Aggiungere aglio tritato e vino bianco. Cuocere per circa 5 minuti aggiungendo il pane grattugiato e il prezzemolo tritato ...
Leggi

Sa Ortau le interiora di maiale alla brace

Sempre ad Atzara si prepara con le interiora del maiale Sa Ortau. Il piatto della tradizione del borgo di Atzara si cucina in modo semplice. Si tagliano le interiora a piccoli pezzetti e si mischiano. Si versano nel colon e si legano le due estremità. Si piega e si ferma ...
Leggi

Sa corda la trippa e l’intestino con piselli:un piatto di Atzara

Una delle specialità di Atzara e' Sa corda'. Si prepara con   l'intestino dell' agnello intrecciato e con la trippa. Si cucina in vari modi, ma la specialità tipica è la: 'Sa corda' con piselli. Una volta cotta , ' Sa Corda', si fa rosolare in olio d'oliva e si uniscono ...
Leggi

Il pasticciotto crema ed amarene: il dolce salentino dalle origini imperiali

Il pasticciotto è un dolce tipico della zona del Salento in Puglia, composto da pasta frolla farcita di crema pasticciera e cotto in forno. La nascita del pasticciotto risale almeno al XVI secolo a Roma. La ricetta del pasticciotto alla crema è stata adottata nel Salento molto probabilmente nei primi ...
Leggi

Zuppa della sposa un matrimonio dei vecchi tempi

La zuppa della sposa viene cucinata con pane tagliato a fettine sottili e abbrustolito, bagnato con il vino bianco aromatizzato con cannella e semi di anice con l’aggiunta di cinque qualità di liquori, cedro, cioccolato fondente e mandorle. Si trattava di un piatto della tradizione di Barrea che veniva cucinato in occasione ...
Leggi

Barrea: la zuppa del pastore – un piatto antico ma ancora attuale

La zuppa del pastore, era una delle pietanze che i pastori potevano cucinarsi quando erano lontani da casa. La zuppa è fatta con brodo di carne di pecora con l’aggiunta di verdure di campagna come cicoria. Alla zuppa veniva aggiunto anche il pane raffermo. Si trattava di un piatto povero e ...
Leggi

La terra dei salumi e delle salsicce: la Barbagia di Belvì

Belvì e la Barbagia si caratterizzano per la loro produzione di insaccati, dal prosciutto ai salumi. Il territorio incontaminato e la sapienza dei norcini locali, conferiscono agli insacatti e al salame proprieta' uniche. I principali insaccati sono: La coppa di suino Lonza Pancetta Salsiccia classica Salsiccia con peperoncino Salsiccia all'anice ...
Leggi

La scamorza di Sinnai con latte di Capra – la versione Sarda del famoso formaggio

La scamorza, chiamata anche provola, è un formaggio a pasta filata prodotto con latte vaccino. Alcuni caseifici campani producono anche la scamorza con latte bufalino. È riconosciuta come prodotto agroalimentare tradizionale delle regioni Campania, Basilicata, Abruzzo, Molise, Puglia e Calabria (ove assume la denominazione di "provola"). In genere ha la ...
Leggi

La Fontina: il formaggio delle Valli e dei pastori

La Fontina, prodotto Dop e tipico della produzione lattiero casearia della Valle d'Aosta. Il Wall Street Journal, nel 2016, ha inserito la Fontina tra i migliori formaggi al mondo. Preparazione e caratteristiche È un formaggio semiduro, grasso, a pasta semicotta, ad acidità naturale di fermentazione, fabbricato con latte intero di ...
Leggi

Il pan di Sorc di Gemona dalle tre farine: mais, frumento, segale

Il pan di sorc è il prodotto di tre farine, ricavate dal mais, dal frumento e dalla segale. Il pan di sorc viene prodotto nella versione salata ed in quella dolce. In alcune località del nord Italia Buja e Artegna (Udine) questo tipo di pane diventava dolce e speziato con ...
Leggi

Inviaci le tue ricette

Gustandum

le tradizioni culinarie dei borghi italiani