La fregula con le arselle – un piatto dai sapori isolani: la Sardegna

La frègula, o fregola, è un tipo di pasta di semola prodotta in Sardegna. Si ottiene per “rotolamento” della semola entro un grosso catino di coccio e tostata in forno. La forma è quella di palline  irregolari di diametro variabile fra i 2 e i 6 millimetri.

Una preparazione tipica della fregula è con il condimento di telline o arselle. Il piatto così ottenuto prende il nome di frègula de còciula (in lingua sarda), cioè “fregula di arselle”. La produzione della fregula risale, secondo lo statuto Statuto dei Mugnai di Tempio Pausania,  al XIV secolo,

Preparazione

Sciacquare sotto acqua corrente le arselle. Scaldare in tegame le arselle sino alla loro apertura. Filtrare il brodo delle arselle che sarà poi usato per il sugo. Nel frattempo  cuocere a mezza cottura nell’acqua salata sa frégula e preparare la salsa, scaldando in olio due spicchi di aglio, aggiungere il pomodoro, il brodino delle arselle precedentemente filtrato, le arselle – una parte già sgusciata – e aggiungere le fregula. 

Intanto si fanno rosolare gli spicchi d’aglio nell’olio, si unisce il pomodoro e un po’ di prezzemolo, il brodino delle arselle con le arselle,  e, infine, aggiungere la fregula. Pochi minuti ed il piatto è pronto.

Ingredienti

200 g di fregola sarda tostata, 1 kg di arselle, olio extravergine d’oliva, aglio e prezzemolo, pomodoro secco, passata di pomodoro, 1 l di acqua.

Due parole su..

Marceddì è una frazione del comune di Terralba. È nota per gli ottimi prodotti ittici delle limitrofe zone umide: l’omonima laguna e gli stagni di San Giovanni, Pauli Biancu Turri, Santa Maria. Quasi disabitato durante la stagione invernale, si anima durante i mesi estivi fino a contare oltre mille abitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *