31 Marzo, 2019 wppanibus

La Fiocca il dolce che viene dal freddo della Valle

La Fiocca è servita con delle cialde note come le tegole di Aosta. La Fiocca, in dialetto valdostano, è la panna montata a neve e a mano. La ricetta originale prevede l’utilizzo della panna freschissima, possibilmente di alpeggio dato l’alto tenore di grasso. In alcune zone della Valle era consuetudine preparare la Fiocca il 31 dicembre e montare la panna in contenitori immersi nella neve.Si prepara incorporando lo zucchero, qualche goccia di grappa e viene servita con una spolverata di cannella o con il cioccolato a pezzi. Ad Avise nel mese di giugno si svolge la sagra della Fiocca.

Preparazione

In un recipiente, sbattere bene i tuorli d’uovo con lo zucchero, e aggiungere il latte e la vaniglia.
Mettere il recipiente sul fuoco, continuando a mescolare affinché la crema si addensi senza bollire. Aggiungere la colla di pesce, precedentemente ammorbidita in acqua fredda.

A parte montare a neve la panna e gli albumi d’uovo e Incorporarli al latte raffreddato. Versare il composto ottenuto in un recipiente e lascir riposare per almeno due in frigorifero.

Ingredienti

  • 1/2l di panna
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova
  • 1dl di latte
  • 2 fogli di colla di pesce
  • 1 stecca di vaniglia.

 

 

Due parole su

Avise risale al  Medioevo quando fu feudo dei “Signori di Avise”, famiglia nobiliare autoctona. Ubicato in posizione strategica, non molto distante da Courmayeur, si trova a ridosso della gola di Pierre Taillé.

Un tempo questo borgo era un passaggio obbligato per la Gallia. Notevole il centro storico, tra campanili romanici e torri merlate, e l’offerta enogastronomica che comprende il Petit Rouge, il vino rosso prodotto nei vitigni della zona.

Spread the love

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *