Cogorno: Testaieu liguri

Testaieu è una specialità tipica di Cogorno, un tipo di pasta condita con pesto lardo e funghi. I testaieu fanno parte della cucina “povera” ligure. Si tratta di un piatto molto diffuso principalmente in Val Graveglia, nell’entroterra di Chiavari, Lavagna e Sestri Levante. Il paese di Cogorno dedica ogni anno al Testaieu una sagra. Per prepararli occorrono solo tre ingredienti: farina, acqua e sale.

Preparazione

Secondo la tradizione i testaieu vengono cotti nei “testetti”. Sono ciotole di terracotta che vengono arroventate su fuoco a legna. Ma in alternativa gli ingredienti, dopo essere stati mischiati cercando di ottenere un impasto fluido, vengono versati un mestolo alla volta in una padella oleata.

La cottura ricorda quelle delle crepes, infatti occorre cuocere su entrambi i lati. Sono conditi con il pesto, oppure con olio e formaggio, o olio e aglio.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Ingredienti

  • 500 g di farina di grano tenero;
  • 1/2 litro d’acqua;
  • sale.

Per la ricetta tradizionale segui questo video

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Due parole su

Cogórno è un comune di 5 729 abitanti della città metropolitana di Genova in Liguria. Le origini del territorio comunale risalirebbero all’epoca pre-romana. Fu possesso dei signori di Cogorno, discendenti dalla famiglia Fieschi, signori della vicina Lavagna.

Nel 1203 gli stessi Fieschi cedettero il feudo alla Repubblica di Genova. Fu molto importante l’alleanza con i pontefici Innocenzo IV e Adriano V, entrambi del ramo famigliare fliscano, che permise la costruzione della basilica omonima nel borgo di San Salvatore.

Nel 1797 con la dominazione francese di Napoleone Bonaparte la municipalità di Cogorno rientrò dal 2 dicembre nel Dipartimento dell’Entella, con capoluogo Chiavari, all’interno della Repubblica Ligure.

Nel 1815 fu inglobato nel Regno di Sardegna, secondo le decisioni del Congresso di Vienna del 1814, e successivamente nel Regno d’Italia dal 1861.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *