Il pasticcio alla carlofortina – la tradizione al sapore di mare

La pasta alla carlofortina nasce dall’incontro tra la cucina sarda e quella ligure.

È una specialità dell’Isola di San Pietro, nell’Arcipelago del Sulcis, a breve distanza dalla costa sud-occidentale della Sardegna. Una ricetta ideale per un pranzo estivo con un piatto unico, in cui il tonno fresco – l’ingrediente principale della gastronomia locale – incontra il tipico pesto alla genovese e la dolcezza dei pomodorini pachino o ciliegina. 

Per il pasticcio viene impiegata la buzzonaglia la parte meno pregiata del tonno, di colore molto scuro proprio perché ricavata dal pezzo di filetto a contatto con la lisca centrale. La buzzonaglia è conservata sottolio.

Preparazione

In una casseruola soffriggere la cipolla tritata con l’olio, unire il tonno tagliato a pezzetti e farlo dorare, sfumare con il vino bianco e lasciar evaporare. Alla fine aggiungere i pomodorini tagliati a metà e far cuocere per una decina di minuti.
Lessare la pasta, scolare al dente e insaporire nel tegame con il condimento, unendo anche il pesto e se necessario un cucchiaio di acqua di cottura.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Ingredienti

  • 320 g di pasta mista
  • 200 ml di passata di pomodoro
  • 3 cucchiai colmi di pesto genovese
  • 80 g di buzzonaglia (sostituibile con tonno sottolio)
  • 80 g di tonno sottolio
  • uno spicchio di aglio
  • olio extravergine d’oliva  q.b.
  • sale q.b.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *