L’olio di oliva di Canino e i suoi dolci

Il pizzicotto di canino

Il pizzicotto è un dolce semplice e genuino. E’ molto  diffuso al Centro e al Sud Italia. Presenta innumerevoli varianti. Il pizzicotto è un biscotto che viene generalmente cucinato nel periodo natalizio e in occasione delle feste importanti. A Canino, nel Viterbese, il prelibato olio extravergine di oliva locale è parte essenziale dell’impasto del pizzicotto.

Canino è un comune italiano di 5 292 abitanti della provincia di Viterbo nel Lazio. Dista dal capoluogo circa 44 km.La storia di Canino viene fatta risalire al periodo etrusco. Canino fu la residenza della famiglia Farnese. In questo comune  nacque, il 28 febbraio 1468, Alessandro Farnese, in seguito diventato papa Paolo III.

Qui visse e fu sepolto, insieme alla famiglia, presso la chiesa Collegiata di Canino, Luciano Bonaparte fratello di Napoleone, principe di Canino e Musignano.  Il ruolo di Luciano fu determinante al fianco del fratello Napoleone dopo che quest’ultimo era fuggito dal suo esilio sull’Isola d’Elba. I titoli di principe di Canino e Musignano passarono successivamente ai Torlonia.

Preparazione

Mettere su una spianatoia la farina a fontana con il lievito. Poi aggiungere lo zucchero, i pinoli o le nocciole. Amalgamare poi con il vino ed infine l’olio. Mettere in una teglia, foderata con carta da forno, prelevando l’impasto “a pizzicotti”.

Si riporta a titolo eemplificativo un video tutorial sulla preparazione del pizzicotto.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Ingredienti

  • 500 grammi di farina;
  • 200 g di olio;
  • 200 g di vino bianco;
  • 200 g di zucchero;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 100 g di pinoli o nocciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *