La Fettunta al cavolo nero: il piatto povero di Buonconvento

Facilissima da preparare, la fettunta con cavolo nero chiede solo due accorgimenti irrinunciabili: l’esser servita calda e con olio di oliva extravergine. Meglio se di olive toscane, per rimanere in tema di ricette regionali.

Immergete rapidamente la fetta di pane nell’acqua di cottura e adagiate il cavolo nero sulla fetta dopo averlo scolato e strizzato con delicatezza. Le fette ora sono pronte per essere condite con olio, pepe e niente sale se lo avete già aggiunto nell’acqua di cottura. Servite caldo in tavola. A chi piace, un po’ di peperoncino dà una marcia in più!

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

Ingredienti

  • 1 cavolo nero di circa 500 gr;
  • 2-3 spicchi di aglio;
  • q.b. di pane toscano (non salato);
  • q.b. di olio;
  • q.b. di sale e pepe.

Due parole su…

Buonconvento è un paese di poco più di 3.000 abitanti situato in provincia di Siena a 147 metri d’altezza presso la confluenza dell’Arbia nell’Ombrone. Buonconvento dista circa 30 km da Siena ed è tuttora circondato dalle mura medievali, costruite tra il 1371 e il 1385. Il borgo medievale racchiuso dalle mura ha una pianta quadrilatera ed è perfettamente conservato. Delle antiche porte resta la monumentale Porta Senese.

Il paese a partire dal XII secolo divenne un importante luogo di mercato grazie alla sua posizione lungo la Via Francigena. A nord di Buonconvento, nel borgo di a Serravalle, nel 1313 morì l’Imperatore del Sacro Romano Impero Arrigo VII di Lussemburgo. Successivamente, nel XIV secolo, Buonconvento accrebbe la sua importanza strategica grazie alla costruzione da parte della Repubblica di Siena della cinta muraria.

Buonconvento alla fine del XIV secolo divenne sede di una vasta podesteria che lo rese il centro più importante della val d’Arbia. Nel 1480 ai cittadini di Buonconvento fu concessa la cittadinanza senese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *