February 18, 2019 wppanibus

La follia del pane

Il Pane pazzo è un dolce medioevale tipico di Radicofani, troviamo delle somiglianze nel Pan co’santi del senese, veniva realizzato nel periodo autunnale e invernale, con la frutta secca disponibile, oppure al momento dell’apertura delle arnie per la raccolta del miele. Era diffuso in tutti i ceti.

Si prepara l’acqua pazza, che in passato altro non era che l’acqua usata per lavare gli strumenti di estrazione del miele dai favi, perciò acqua calda con il miele.

Nell’ acqua si mette a macerare l’uva passa, i fichi secchi a pezzetti e le noci a pezzetti, un cucchiaio di miele. Si fa poi l’impasto con la farina, un po’ di acqua pazza e il lievito, poi si aggiunge il resto dell’acqua con tutta la frutta secca, e infine due pizzichi di spezie miste.

Si  prepara un impasto omogeneo, poi su fanno piccoli pani rotondi del diametro di circa 20/25 cm, si dispongono su una teglia e si lasciano lievitare per almeno 5/6 ore. A lievitatura ultimata si infornano a 200 gradi per circa 30 minuti.

Ingredienti  (dosi per 6 persone) 

  • Farina 700 gr.
  • Lievito 50 gr.
  • Noci 300 gr.
  • Uva passa 200 gr.
  • Fichi secchi 100 gr.
  • Miele – Spezie
  • Acqua pazza.
Spread the love

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *