La sbroscia, un piatto della notte dei tempi

La briscio la zuppa

La gastronomia di Bolsena è basata principalmente su ricette per lo più collegate ai pesci del lago. Uno dei piatti tipici e piu’ antichi di questa cucina e’ la broscia.

È una di zuppa di pesce preparata dai pescatori sulle rive del lago, la tradizione vuole che questa zuppa fosse preparata con l’acqua del lago di Bolsena e che fosse mangiata con le mani.

Ingredienti

1 Tinca 4 Pesce persico 1 Luccio 1 Anguilla ½ Cipolla 3 cucchiai d’olio ½ Aglio 1 Peperoncino Mentuccia Pomodorini 2 Kg. di Patate Sale Venti fette di pane raffermo

Preparazione

In un tegame di coccio con olio extra vergine di oliva fate soffriggere mentuccia, aglio e cipolla precedentemente tritati. Pelate le patate e tagliatele a dadi. Tagliate a pezzetti i pomodorini e uniteli al soffritto insieme al pesce. Aggiungete circa un l,5 l di acqua, salate e proseguite la cottura a recipiente coperto per 30 m.

A cottura ultimata si preparano delle scodelle con pane abbrustolito e vi si versa sopra la zuppa. Era tradizione mangiare la sbroscia con le mani.

Notizie su..

Bolsena è un comune italiano di 3 903 abitanti della provincia di Viterbo nel Lazio, famoso per essere denominato “La città del miracolo eucaristico”, dalla quale la solennità del Corpus Domini si è estesa a tutta la Chiesa. Dista circa 30 km da Viterbo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *