Le olive nere di Stroncone

Olive nere con buccia d'arancia

L’abitato di Stroncone in provincia di Terni – circa 5000 abitanti – risale al 1012, anno in cui Giovanni di Pietro dona al monastero di San Simeone i suoi possedimenti situati nel territorio di Stroncone, le case e i casalini che possiede all’interno del “castello” di Stroncone e la sua porzione della chiesa di Sant’Angelo, che viene definita “oratorio” in questa data.

Altri documenti del secolo XI confermano l’esistenza di un insediamento ormai ben definito, un vero e proprio castello, provvisto di fortificazioni e di mura, all’interno delle quali si trovano case, una piazza,edifici di culto. In questo periodo Stroncone gravita nell’orbita di Narni, facendo parte anche del territorio diocesano di questa città.

La Cucina di Stroncone

Piatto tipico di Stroncone sono le Olive nere con buccia d’arancia.

Ingredienti

Preparazione

Strizzate le olive su un panno di cotone, lavatele con acqua tiepida, tritare la buccia d’arancia, aglio, alloro e unitevi le olive. Amalgamare il tutto con olio e sale: lasciar riposare per almeno ventiquattro ore prima di servire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *